La festa di Sant’Efisio
Patrono di Capoterra. Dal 2003 il Santo che diede il nome a Villa Sant’Efisio, condivide il ruolo di patrono con Santa Barbara.

S’Incontru
La domenica di Pasqua si svolge S’Incontru (L’Incontro) e coinvolge l’intera popolazione, ripercorrendo l’evento Evangelico dell’annuncio della Resurrezione alla Madonna. I simulacri, seguiti dai fedeli, s’incontrano al centro della cittadina e proseguono con la folla riunita in una sola processione che cammina su un letto di petali e piante aromatiche. Il saluto tra il Figlio e la Madre è celebrato con canti religiosi.

Sagra di Sant’Efisio
Per la Sagra di Sant’Efisio, una delle manifestazioni religiose più imponenti d’Europa, bisogna attendere il primo maggio, è in quella data, infatti, che i fedeli osservano il voto fatto nel 1652 al Santo Martire cagliaritano che liberò la Sardegna dalla Peste. La processione parte da Cagliari ed arriva sino a Nora (40 Km circa!), facendo tappa, nel pomeriggio, nella chiesetta di Su Loi, dedicata al Santo. La celebrazione ha un carattere storico oltre che religioso, infatti, si possono ammirare, oltre alle traccas, (antichi carri agricoli addobbati con fiori e coccarde trainati dai buoi) i costumi tradizionali di numerossimi paesi della Sardegna, anche gli abiti secenteschi dell’Arciconfraternita di Sant’Efisio (i Miliziani a cavallo) e dell’Alter Nos (il vicerè), i suonatori di launeddas (strumento musicale antichissimo) e il prezioso cocchio del Santo.

Festa di Santa Barbara
La festa di Santa Barbara, compatrona di Sant’Efisio, si svolge nella prima settimana di luglio e dura due giorni: in questo caso si può assaporare il tipico gusto della sagra paesana in cui la festa religiosa è occasione di divertimento popolare.

Festa di San Gerolamo
L’istituzione della festa di San Gerolamo è recente e la sua celebrazione si svolge nel mese di settembre.

Festa di San Francesco
Anche a Capoterra si svolgono i festeggiamenti per San Francesco nel mese di ottobre.

Notte Bianca delle Tradizioni Popolari Sarde
La “Notte Bianca delle Tradizioni Popolari Sarde” è un evento culturale nato nell’estate 2014 a Capoterra e viene programmato annualmente in chiusura dell’Estate Capoterrese, preferibilmente il primo o il secondo sabato del mese di Settembre;
Tale evento valorizza le tradizioni isolane e gli stessi usi e costumi della cittadina di Capoterra. Perciò questo evento è legato sia all’antica abitudine “de sa passillada in sa ia manna” (Corso Gramsci), sia alla tutela dei costumi, degli usi quotidiani, dei balli e dei canti tipici, conservati dal Gruppo Folk Sa Scabitzada di Capoterra e dai gruppi tradizionali ospiti. (regolamento dell'evento).

Altri appuntamenti:

Monumenti aperti
All’inizio del mese di maggio, in genere il primo fine settimana del mese, si svolge la rassegna Monumenti aperti, in concomitanza con la città di Cagliari e secondo un calendario che, per tutto il mese, propone un itinerario in diversi centri della Sardegna. In quest’occasione è possibile visitare i preziosi e caratteristici monumenti cittadini usufruendo di una visita giudata offerta da esperti studenti delle Scuole superiori di Capoterra.

Manifestazioni Culturali
Le manifestazioni culturali, che hanno come teatro la Casa Melis, sono diverse e varie, il calendario è stabilito nel breve periodo.

Back to Top